Una pittrice eclettica

Una pittrice eclettica nelle forme, nei colori, nella comunicazione attraverso il disegno

di Emma d’Aquino – giornalista RAI, conduttrice TG1

Conosco Alessia Cigliano per essere, oltre la moglie di un amico, una bravissima grafologa. Rimasi stupita da come, pur conoscendomi poco, riuscì a descrivere la mia personalità in modo così preciso, minuzioso, mettendo in risalto aspetti che spesso per difesa, per pudore nascondo agli altri e lo fece solo ed esclusivamente grazie alla lettura e all’interpretazione della mia grafia. Ora la mia ammirazione è totale: scopro un’artista vera.

Una pittrice eclettica nelle forme, nei colori, nella comunicazione attraverso il disegno. Non sono un’esperta di arte, ma posso esprimere ciò che i suoi quadri suscitano in me.

E così mi rimandano emozioni diverse a seconda del diverso soggetto che l’artista decide di mettere in evidenza. Sento la serenità di una passeggiata in riva la mare, sento la gioia che nasce anche dalla scelta dei colori usati dalla pittrice. C’è il peso, l’angoscia dei grattacieli che sembrano quasi minacciare i passanti che per questo affrettano il passo. Rivedo con affetto gli angoli più belli di Perugia: le fontane, le scalinate, i portici. Originale poi la scelta del doppio colore, il bianco e nero dello sfondo e il rosso acceso del giovane giocatore intento a calciare e sul quale l’artista vuole che caschi il nostro sguardo, il nostro interesse. Bellissimi poi, da amante della grande mela, le tele che riportano alla splendida New York con il suo skyline inconfondibile che si accende di colori unici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *